fbpx

Come fare una corretta raccolta differenziata

Informazioni utili e consigli

Per salvaguardare il nostro pianeta non c’è soltanto bisogno di grandi opere da parte delle istituzioni, ma anche dell’aiuto e della collaborazione di tutti noi.
Ci sono, infatti, tanti piccoli gesti che possiamo fare per collaborare e li trovate cliccando qui.

Uno dei gesti più importanti da svolgere nel quotidiano è la raccolta differenziata, ma come farla correttamente?

La raccolta differenziata, come ben sappiamo, si divide in:

  • plastica e alluminio
  • vetro
  • carta e cartone
  • organico
  • indifferenziata

Plastica e alluminio

In questo contenitore è possibile gettare tutti gli involucri composti in plastica o alluminio, bottiglie, taniche, sacchetti in plastica, contenitori alimentari, vasi di plastica, vasetti di yogurt, incarti trasparenti, lattine, fogli in alluminio, scatolette, bombolette spray non infiammabili, tappi e capsule.
Anche piatti e i bicchieri sono finalmente riciclabili, ma è importantissimo che questi siano prima completamente svuotati da ogni residuo, fatte salve le inevitabili tracce del contenuto.

Ricordiamo infatti, che la qualità della raccolta differenziata è fondamentale per il successivo riciclo del materiale, quindi per garantire una raccolta differenziata di qualità, occorre rimuovere i residui di cibo o di altre sostanze come colle e vernici, etichette e involucri di carta.

Vetro

Nella campana del vetro è possibile gettare (senza il sacchetto!!!) le bottiglie, i barattoli, i vasi e i contenitori in vetro, questi però devono essere prima puliti ed eventualmente vanno rimosse le etichette in carta.

Non è possibile gettare lampadine, tubi al neon, oggetti in ceramica o in cristallo, poichè all’interno di queste composizioni sono presenti materiali non riciclabili.

Carta e cartone

All’interno del contenitore di carta e cartone è possibile gettare riviste, quaderni, opuscoli, sacchetti di carta, scatole, cartoni per bevande (svuotati), confezioni per alimenti, cartoni delle uova, post it.
Gli oggetti che presentano delle piccole parti in plastica come buste da lettera e i cartoni della pasta vanno gettati nel contenitore di carta e cartone, una volta che verrà staccata la parte in plastica, che potrebbe compromettere il riciclo.

Non è possibile gettare nel contenitore fazzoletti sporchi, carta sporca di cibo, oleata e carta forno o il cartone della pizza.

Organico

Nell’organico vanno gettati tutti i rifiuti biodegradabili, posti all’interno di sacchetti anch’essi biodegradabili e compostabili.

Gli elementi biodegradabili, come i residui di cibo, fondi e cialde di caffè, lettiere naturali per animali domestici, tovaglioli sporchi senza stampa, fiori, foglie e rametti, sono sostanze che si decompongono naturalmente e se assorbiti dal terreno diventano materia fertilizzante.

Anche piatti e bicchieri in mater-BI vanno conferiti nei contenitori per la raccolta dei rifiuti organici.

Indifferenziata

Nell’indifferenziata vanno gettati i rifiuti che non possono essere riciclati e che quindi, se gettati in altri contenitori, potrebbero compromettere il processo di riciclo degli altri materiali.

Quali sono gli oggetti che non possono essere riciclati? 

Gli oggetti composti da diversi materiali come gli spazzolini, gli scontrini di carta (poiché sono fatti con materiale termico non riciclabile), lettiera per animali in materiale non riciclabile, giocattoli rotti, cd, mozziconi e cenere, pannolini e assorbenti, imballaggi sporchi.

Piatti e bicchieri durevoli non usa e getta, seppure in plastica, non possono essere riciclati, vanno quindi nell’indifferenziata.
Anche le posate di plastica, di frequente fedeli compagne dei piatti e dei bicchieri monouso sulla tavola, al momento non potranno essere destinate alla raccolta della plastica e dovranno dunque continuare ad essere gettate nel residuo indifferenziato. Lo stesso vale per i bastoncini per mescolare le bevande.

Grazie a Brisco potrai fare una corretta raccolta differenziata in maniera pulita ed ordinata. Grazie alle icone posizionate su ogni cassonetto, inoltre, il processo sarà semplice e pratico per tutta la famiglia.

E tu, svolgi correttamente la raccolta differenziata?

Seguici sulle nostre pagine social per tante dritte e consigli e scrivici per ogni eventuale dubbio!

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
ecologia

Le apparecchiature elettriche ed elettroniche

Le apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE) (si convertono in RAEE quando diventano dei rifiuti), se non correttamente smaltite, possono essere molto dannose per l’ambiente.

ecologia

Come fare una corretta raccolta differenziata

Per salvaguardare il nostro pianeta non c’è soltanto bisogno di grandi opere da parte delle istituzioni, ma anche dell’aiuto e della collaborazione di tutti noi.

Pronto ad acquistare il tuo Brisco?

visita il nostro shop

brisco in ambiente interno

Benvenuti

BRISCO fai la differenziata con stile

logo brisco colore

Effettua il login