fbpx

Come aiutare concretamente il nostro pianeta

Il buon esempio dei volontari di “Voglio un Mondo pulito”

Esistono tanti modi per aiutare l’ambiente e per prendersene cura, abbiamo infatti già parlato dei piccoli gesti quotidiani per cambiare il mondo (link articolo).

Uno di questi è la raccolta dei rifiuti in strada, un aiuto concreto e importantissimo, svolto spesso da volontari, mossi semplicemente dall’amore per il proprio pianeta.

Una delle associazioni di volontariato più attive a Salerno è “Voglio un Mondo pulito”, fondata da Francesco Ronca. 

Abbiamo deciso di intervistare uno dei componenti attivi del gruppo, Luca Vicinanza, per spiegarci il progetto e i valori che fanno smuovere così tanti giovani per aiutare il nostro pianeta.

Voglio un mondo pulito

“Nessuno ha mai commesso errore più grande di chi non fece niente perché poteva fare poco”.

Di cosa vi occupate?

Il nostro nome parla chiaro, l’obiettivo dell’associazione è quello di riportare l’ambiente ad una condizione di “pulizia” intesa come annullamento delle tracce umane, le uniche dannose per il nostro pianeta.

Ci occupiamo di varie attività; quella per cui siamo diventati famosi è il clean up, il lavoro “sporco”, che ci ha consentito di essere conosciuti  a livello locale e non, con vari gruppi che sono emersi in tutta Italia con l’intento di emularci.

Il nostro scopo in queste attività è duplice; non solo operare una pulizia delle nostre spiagge, sempre più martoriate dalla presenza dell’uomo, ma anche effettuare una sensibilizzazione al rispetto della natura attraverso l’arma più potente: il buon esempio!
Poi ci sono altre attività meno “faticose”, ma altrettanto interessanti e utili al perseguimento dei nostri obiettivi, come gli incontri con i più piccoli nelle scuole medie o elementari, ma anche conferenze all’università, o anche collaborazioni con artisti che sono riusciti a produrre “arte” grazie ai rifiuti da noi raccolti.

Come vi è venuta in mente quest’idea?

Tutto partì a Marzo 2019, quando Francesco Ronca, Ciccio per tutti, non è riuscito più a chinare la testa davanti a tanta inciviltà ed ha quindi deciso di agire, anche se non rientrava nei suoi doveri.

Ciccio non era solo, ma attraverso il passaparola e le foto che mostravano i risultati del clean up caricate su Facebook, il gruppo si è allargato in men che non si dica.

A Giugno dello scorso anno arrivammo a toccare i 30 partecipanti.

30 persone che scelgono di devolvere il loro sabato mattina, emblema di riposo per gli studenti universitari e i lavoratori, per una causa nobile:

La salvaguardia del nostro pianeta!

Cosa vi spinge a fare tanto per l’ambiente?

Le motivazioni sono personali, ognuno ha le sue; personalmente sono sostenitore del pensiero “Il mondo è l’unica casa che abbiamo”, e fino a quando Elon Musk non riuscirà a portarci su Marte continuerò a trattare l’ambiente come la mia camera!

Ogni quanto e come organizzate i vostri incontri?

L’appuntamento del sabato mattina è un must, ormai i nostri follower lo sanno; a questo si aggiungono anche uscite infrasettimanali che organizziamo volta per volta per la riqualificazione di ambienti urbani, in gergo li chiamiamo “raccolta cicche”.

Poi ci sono le attività extra-pulizia, che ovviamente necessitano di un’organizzazione ad-hoc.

Cosa direste agli altri per invitarli a collaborare?

Io penso che il buon esempio valga più di qualsiasi opinione. Se guardandoci hai ancora il coraggio di buttare una cartaccia per terra sei incivile e non capisci che danno tu e quelli come te state creando.

Come vi sentite quando vedete quantità spropositate di rifiuti per strada?

Parola d’ordine: TENACIA!

Sappiamo benissimo che un manipolo di ragazzi da soli non potrà ripulire il mondo; per ogni quintale di spazzatura che togliamo dalle spiagge, probabilmente verranno riversate tonnellate di immondizia nell’ambiente.

Il nostro scopo è quello di cambiare la mentalità delle persone e convincerle ad autocontrollarsi, ad essere quantomeno accorte ai loro rifiuti.

Parafrasando una frase molto famosa sul web: “L’ambientalismo senza un cambiamento di mentalità è giardinaggio”.

Come vi sentite dopo aver ripulito tutto? Non pensate sia ingiusto dovervene occupare voi?

Ci sentiamo di star facendo la nostra parte, per quanto modesta.

È vero, ci sono persone pagate per curare il decoro cittadino, e in primis ci dovrebbero essere cittadini che lo perseverano, ma non non riusciamo a stare fermi, senza far nulla, puntando il dito e incolpando i primi o i secondi.

Vorrei chiudere questa intervista con una favola: 

La favola del Colibrì

“Un giorno nella foresta scoppiò un grande incendio e di fronte all’avanzamento delle fiamme tutti gli animali scapparono terrorizzati, leoni, zebre, elefanti e persino ippopotami e rinoceronti cercavano rifugio nel fiume più vicino, sebbene l’incendio sarebbe arrivato sin lì in poco tempo. 

Mentre tutti discutevano sul da farsi un piccolo colibrì si riempì il becco d’acqua, incurante delle dimensioni delle fiamme e si precipitò verso l’incendio per provare a spegnerlo. Una volta fatto ritornò al fiume per un secondo tentativo, senza perdersi d’animo.

L’azione non passò inosservata e il leone chiese: “Cosa stai facendo? Tu così piccolo cerchi di spegnere delle fiamme così grandi? È impossibile!

Il colibrì, nella limitatezza dei suoi mezzi e nella consapevolezza di un suo probabile fallimento, con tutta la dignità che un uccelletto come lui potrebbe avere rispose: “Cerco di spegnere l’incendio. Faccio solo la mia parte”.

Grazie ragazzi per quello che fate per il nostro pianeta!

Speriamo che sempre più persone possano ispirarsi a voi e a dare il meglio di sé per un bene comune! 

Vi consigliamo di seguire Voglio un Mondo pulito su:

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
ecologia

Anche le cose belle inquinano il pianeta

Inquinamento da “oggetti da festa” I rifiuti pericolosi riusciamo quasi sempre a riconoscerli a prima vista, come vecchie apparecchiature elettroniche, liquidi realizzati con composti chimici

ecologia

Come aiutare concretamente il nostro pianeta

Il buon esempio dei volontari di “Voglio un Mondo pulito” Esistono tanti modi per aiutare l’ambiente e per prendersene cura, abbiamo infatti già parlato dei

Pronto ad acquistare il tuo Brisco?

visita il nostro shop

brisco in ambiente interno

Benvenuti

BRISCO fai la differenziata con stile

logo brisco colore

Effettua il login